ECO BONUS: AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle società) ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. In particolare, le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per: 

1)  la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento 

2)  il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni - pavimenti - finestre, comprensive di infissi ) 

3)  l’installazione di pannelli solari 

4)  la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.


Leggi qui l'articolo completo


RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI 

La detrazione fiscale delle spese per interventi di ristrutturazione edilizia è disciplinata dall’art. 16 -bis del Dpr 917/86 (Testo unico delle imposte sui redditi). 

Dal 1° gennaio 2012 l’agevolazione è stata resa permanente dal decreto legge n. 201/2011 e inserita tra gli oneri detraibili dall’Irpef. La detrazione è pari al 36% delle spese sostenute, fino a un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 48.000 euro per unità immobiliare. Tuttavia, per le spese effettuate dal 26 giugno 2012 al 30 giugno 2013, il decreto legge n. 83/2012 ha elevato al 50% la misura della detrazione e a 96.000 euro l’importo massimo di spesa ammessa al beneficio.Questi maggiori benefici sono poi stati prorogati più volte da provvedimenti successivi. 

Da ultimo, la legge di stabilità 2016 (legge n. 208 del 28 dicembre 2015 ) ha prorogato al 2017 la possibilità di usufruire della maggiore detrazione Irpef (50%), confermando il limite massimo di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare. 


Leggi qui l'articolo completo